Immagine
 I torrenti del nostro appennino... di Mirko Dalmonte Martelli
\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
á
á
Articoli del 08/04/2022

Di  Mirko Dalmonte Martelli (pubblicato @ 14:21:49 in CuriositÓ, linkato 981 volte)
Come Iniziare La Pesca A Mosca Spendendo il Giusto !!!
La pesca a mosca è una tecnica molto efficace per catturare praticamente tutti i tipi di pesci..
In questo pagina, parleremo dei requisiti base per iniziare a conoscere la pesca a mosca spendendo il giusto.



Prima una piccola premessa, questa breve guida non pretende di insegnare tutto in poche righe, ma semplicemente vorrebbe rispondere automaticamente alle tante domande che ogni tanto mi arrivano tra i vari social..
Cè chi vuole iniziare a pescare a mosca con la "bolognese", cè chi mi chiede dove metto i piombi, chi vuole impare in una sola ora di lezione... Sto imparando ancora io dopo quindici anni e questo dovrebbe chiare molte cose...

Però per chi vuole provare bisogna che entri nella logica che almeno 100 euro vanno investiti.. ed è solo il minimo per pescare in un laghetto.. se vogliamo andare in fiume già ci occorrerà la licenza, stivali , cappello, guadino, gilet e un pò di materiale e mosche di scorta ..

Non è la pesca più redditizia del mondo, anzi... non è la più facile, anzi... ma probabilmente è il punto di arrivo di ogni vero pescatore che sfida le sue prede non per farne numero, non per mangiarle ... ma per pura passione e con il massimo rispetto..

La canna
Nella pesca a mosca, le canne sono un accessorio particolarmente importante. Si differenziano in base alla taglia e al tipo di azione (più o meno morbida), e la loro lunghezza è espressa in piedi (1 piede = 30 cm circa).


Kit base pesca a mosca decathlon
Un prodotto valido ed economico per iniziare è il kit Decathlon
costo circa 90 euro, comprensivo di canna, mulinello, coda e finale

Lunghezza della canna
La scelta dipende da dove pensiamo di andare a pescare..
Le canne più polivalenti sono quelle da 8'6" / 9' piedi perché permettono di lanciare abbastanza lontano pur avendo un ingombro medio.
I modelli da 6' e 9' piedi sono quindi validi per la maggior parte dei fiumi, laghi e torrenti... In un piccolo torrente una canna da 9' piedi comincia ad essere impegnativa se non si ha dimestichezza nei lanci... in un lago vanno bene anche canne da 9'6" o 10' piedi.

Se vuoi pescare in piccoli corsi d’acqua o ruscelli, avrai risultati migliori con canne da 6' / 6'6" o 7 piedi, non occorrono grandi lanci e quindi pescherai meno lontano, ma sarai molto più preciso.

Essendo la canna meno lunga, potrai pescare in spot più infrascati.




Coda di Topo

Diversamente dalla pesca classica con i mulinelli spinning o casting, qui non è l’esca a tirare la lenza ma la lenza a lanciare l’esca.

La coda di topo (costo circa dai 10 ai 120 euro) deve essere scelta in base al livello di pratica, al pesce che vogliamo insidiare e alla propria attrezzatura... una coda #2 non va bene su di una canna per coda #5 perchè troppo leggera rispetto alla forza della canna..e così via.

Più sarà leggera (#2 o #3), meno potenza avrai e proporzionalmente meno lancerai lontano... anche qui la tecnica aiuta molto.

Queste piccole code di topo aiutano a pescare con precisione a breve distanza senza stancarsi sono l'ideale abbiante ad una canna da 6'6" / 7' piedi in torrenti e riali, io però la uso praticamente ovunque !!

Le code #4 e #5 sono le più polivalenti perché pescano a distanze medio-lunghe. Le taglie superiori, saranno adatte alle grosse mosche e alla pesca con grosse imitazioni come per esempio gli streamer (imitazione del pesce).



Il mulinello
Il mulinello deve essere scelto in base alla sua capacità di accogliere la coda di topo, la quale è espressa dal numero (#4, #5, ecc.) e dal backing (65 m, per esempio).

In foto un mulinello economico in alluminio per coda #3, costo circa 20/25 euro.

Il backing ( costo circa 5/15 euro) è una riserva di filo usata prima della coda di topo. Servirà a non far avvolgere quest’ultima sul mulinello e tornerà utile durante un combattimento con un grosso pesce. In media, serviranno tra 60 e 70 m di backing con una coda #4 o #5.

Esistono terminali pronti da raccordare, che si chiamano finali... possono essere conici o a nodi, i più moderni sono quelli conici.

La scelta dipenderà dal tipo di fiume in cui si pesca e dalla tecnica di pesca scelta... Di solito si usa pensare che più forte è la corrente e più corto deve essere il terminale, in realtà è sempre tutto proprozionato alla vostra abilità.





Le mosche da pesca
Esistono tre categorie di mosche con cui è possibile pescare in condizioni diverse.

Le mosche galleggianti (secche circa 1/2 euro cad.) aiuteranno a catturare le trote che mangiano in superficie.
Sono efficaci durante le schiuse, quando le trote affiorano sul pelo dell’acqua. Da utilizzarsi principalmente nel periodo primavera estate, cioè quando ci sono gli insetti.


Le mosche sommerse (Sommerse circa 1/2 euro cad.) che navigheranno in stato neutro a partire da due o tre dita sotto il livello della superficie del fiume, sino a scendere circa a metà profondità della corrente.

Le mosche affondanti (ninfe circa 1/2 euro cad.), invece, servono a pescare sul fondo. Bisognerà lasciare andare la ninfa alla deriva e osservare con grande attenzione la lenza: un cambio di tensione è spesso indice di un’abboccata.


Potrai anche aggiungere un rilevatore di abboccate al terminale (galleggiante circa 2/4 euro 5pz) il cui nome in gergo è strike indicator. In questa pagina cè un tutorial per costruirli e montarli sul finale della nostra lenza !!



Infine possiamo usare gli Streamer..
(Streamer circa 1/5 euro cad.)


Sono delle imitazioni che vanno ad simulare il pesce foraggio di cui si cibano i predatori...
Di solito queste mosche sono affondanti perciò dopo averle lasciate affondare per qualche secondo potrai recuperarle verso di te recuperando al coda con le mani.  Bisogna farle sembrare vive, occorre quindi variare spesso la velocità di recupero per scatenare l'attacco dei predatori.



Roberto daveri Manuale Pesca a Mosca


Tutte le informazioni per iniziare le trovare qui, nel sito del grandissimo Roberto Daveri,  http://www.daverifly.it/manuale.html

Un vero è proprio manuale dove spiega tutto e tutto assolutamente gratis !!!  Leggetelo, ne vale davvero la pena !!

per adesso finisce qui... ci vediamo in acqua che corre...

Mirko Dalmonte Martelli
WildFly Fly Fishing Adventures
.
.

#flyfishing #troutsflyfishing #endorsedbymothernature #savetheplanet #trentino #godo #photography #photo #mirkodalmontemartelli #bologna #flytying #peche #angler #pesca #pescaria #flyfishing #mayfly #trout #savethenatives #fishing #italian #italianstyle #dryfly #dryflies #pescaamosca #tyingflies #flytyingporn #flytyingaddict #troutflies #fluefiske


..tutto questo è wildfly


wildfly.it su instagram

seguici su instagram https://www.instagram.com/wildfly.it

Mirko Dalmonte Martelli



Wildfly Fly Fishing Adventures
www.wildfly.it


Lago BigFish
www.lagobigfish.it


Catch & Release Imola

Catch & Release Imola








 

Fotografie del 08/04/2022

Nessuna fotografia trovata.
Ci sono 116 persone collegate




Cerca per parola chiave
 

Titolo


Gli Autori di Wildfly
La pesca a mosca
Wild Fly Video
Wild Fly Facebook
Lago Bigfish
Catch & Release Imola

Copyright
Disclaimer

Titolo
Accessori (4)
Canne e Mulinelli (6)
Club di Pesca (1)
Corso di Pesca a Mosca (17)
CuriositÓ (25)
Diplomi e riconoscimenti (9)
Dressing - Fly Tying (21)
DVD VIDEO GRATIS (1)
Fiere e Raduni (3)
Fiumi - Torrenti - Laghi (68)
Gadget Wildfly (3)
Pubblicazioni e Articoli (6)
Sky Tv (2)
Waders & Boots (5)
Wild Fly Video (36)
Zaini & Bags (2)

< aprile 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             


Titolo
Fotografie (2)
Testata (62)

Le fotografie pi¨ cliccate



"
Esiste una sottile linea di confine tra il pescare e lo stare sulla spiaggia come un idiota.

Steven Wright
"


18/08/2022 @ 15:38:35
script eseguito in 52 ms